Banner

Mario Vegetti

Menú

Aumentar Tamaño del texto Disminuir Tamaño del texto

Mario Vegetti, nato a Milano nel 1937, fino all’ottobre 2005 è stato professore ordinario di Storia della filosofia antica presso l’Università di Pavia e Direttore del Dipartimento di Filosofia della stessa Università, dove ora è professore emerito. Insegna attualmente all’Istituto Universitario di Studi superiori di Pavia. E’ membro del Collegium Politicum internazionale e socio dell’Accademia napoletana di scienze morali e dell’Istituto Lombardo-Accademia di Scienze e Lettere.

Ha dedicato i suoi studi prevalentemente agli aspetti scientifico-epistemologici ed etico-politici del pensiero antico. Ha tradotto e commentato opere di Ippocrate e Galeno, e gli scritti biologici di Aristotele. Ha diretto un’opera collettiva in tre volumi dal titolo Introduzione alle culture antiche (Boringhieri, Torino, 19922). Tra le sue opere più importanti vanno ricordate Il coltello e lo stilo (Il Saggiatore, Milano, 19962), Tra Edipo e Euclide (Il Saggiatore, Milano, 1983), L’etica degli antichi (Laterza, Roma, 19962), Guida alla lettura della ‘Repubblica’ di Platone (Laterza, Roma, 1999), Quindici lezioni su Platone (Einaudi, Torino 2003, Premio di filosofia di Siracusa), Dialoghi con gli antichi (Academia Verlag, Sankt Augustin 2007), Un paradigma in cielo. Platone politico da Aristotele al Novecento (Carocci, Roma 2009, Premio di filosofia di Castiglioncello). Ha curato la traduzione e il commento della Repubblica di Platone in sette volumi (Bibliopolis, Napoli 1998-2007), e la traduzione e l’introduzione della stessa opera presso la BUR, Milano 2007. E’ membro del comitato scientifico delle riviste «Iride» e «Paradigmi» e della collana «Elenchos». Ha organizzato presso l’Università di Pavia numerosi convegni internazionali, fra i quali quelli sulla scienza ellenistica (1982), sulle opere psicologiche di Galeno (1986), sulla ricezione della Repubblica di Platone nel pensiero antico (1997-1998) e nella tradizione medievale e umanistica (2000), curando la pubblicazione dei relativi Atti. Diverse sue opere sono state tradotte in francese, spagnolo ed inglese.