Banner

Arianna Fermani

Menú

Aumentar Tamaño del texto Disminuir Tamaño del texto

Arianna Fermani (docente a contratto di Storia della Filosofia Antica presso l'Università degli studi di Macerata), ha conseguito a pieni voti la laurea in Storia della Filosofia Antica (giugno 1996) con una tesi dal titolo: Analisi del Fedro di Platone, e il dottorato di ricerca (novembre 2003) in Filosofia e Teoria delle Scienze Umane all’Università degli Studi di Macerata, con una tesi dal titolo: Vita felice umana: in dialogo con Platone e Aristotele.
Dal 2003 al 2008 è stata Assegnista di Ricerca presso l’Università degli Studi di Macerata, lavorando ad una ricerca dal titolo Le tre etiche aristoteliche: struttura filosofica e inquadramento storico, soprattutto in relazione ai dialoghi e alle dottrine non scritte di Platone.
Dal 2004 è Docente a contratto di Storia della Filosofia I (1 modulo: storia della filosofia antica) e di Storia della Filosofia Antica M2 presso l’Università degli Studi di Macerata; è stata inoltre docente di Didattica della Filosofia Antica (A.A. 2006-2007, 2008-2009) e di Didattica di Filosofia Antica e Medievale (A.A. 2008-2009) presso la Scuola di Specializzazione per l'Insegnamento Secondario di Macerata.
Dal 2004 è iscritta, con la qualifica di “Membro Ufficiale”, all’International Plato Society.
Dal 2008 al 2009 è stata Assegnista di ricerca sul tema: L'etica di Aristotele e il pensiero contemporaneo.

Principali pubblicazioni:
a) Libri Dio e il divino nella filosofia greca, volume miscellaneo a cura di M. Migliori e A. Fermani, «Humanitas» Morcelliana, Brescia 2005; Vita felice umana: in dialogo con Platone e Aristotele, Eum, Macerata 2006; Interiorità e Anima. La ‘psychè’ in Platone, volume miscellaneo a cura di Maurizio Migliori, Linda Napolitano Valditara e Arianna Fermani, Vita e Pensiero, Milano 2007; Platone e Aristotele. Dialettica e logica, volume miscellaneo a cura di M. Migliori e A. Fermani, Morcelliana, Brescia 2008; Attività e virtù. Anima e corpo in Aristotele, volume miscellaneo a cura di A. Fermani e M. Migliori, presentazione di A. Fermani, Vita e Pensiero, Milano 2008; Aristotele, Le tre Etiche, Saggio introduttivo, traduzione, note e apparati di A. Fermani; presentazione di M. Migliori, Bompiani Il Pensiero Occidentale, Milano 2008; volume riedito nella collana "Classici del Pensiero Occidentale", Edizioni Speciali per il "Corriere della Sera", RCS Quotidiani, Presentazione di G. Reale; Prefazione di M. Migliori; Saggio introduttivo, traduzione, note e apparati di A. Fermani, Milano 2009.

b) Contributi in volumi miscellanei: Platone e la retorica: Isocrate e Lisia, in Il dibattito etico e politico in Grecia tra il V e il IV secolo, M. Migliori (a cura di), La Città del Sole, Napoli, 2000, pp. 383-424; Eros tra retorica e filosofia. Il “gioco” polisemantico del Fedro, in La struttura del dialogo platonico, G. Casertano (a cura di), Loffredo, Napoli, 2000, pp. 297-319; Presenza di Dio e condizione umana nelle etiche aristoteliche in Dio e il divino nella filosofia greca…, pp. 786-807; Aristotele e la felicità: flessibilità metodologica e versatilità esistenziale, in Platone e Aristotele. Dialettica e logica…, pp. 107-149; Tumulti dell’anima. I possibili nessi tra ™gkr£teia e ¢kras…a, vizio e virtù nelle Etiche di Aristotele, in Attività e virtù…, pp. 147-177; Variazioni sul tema dell'amicizia. All'ascolto del discorso polifonico sulla filia nelle Etiche aristoteliche, in R. Mancini-M. Migliori (a cura di), La filosofia come servizio. Studi in onore di Giovanni Ferretti, Vita e Pensiero, Milano 2010 (fa parte di M. Migliori, A. Fermani, L. Papacelli, M. Bernardini, Il pensiero platonico-aristotelico tra polifonia e puzzle, pp. 91-164); Aristotele e il problema della “qualità”. Esame dei nessi fra qualità, passioni e virtù, tra Categorie, Metafisica ed Etiche, in I. Bianchi-A. Zuczkowski (a cura di), L'analisi qualitativa dell'esperienza diretta. Festschrift in onore di Giuseppe Galli, Aracne, Roma 2009, pp. 407-415.

c) Articoli: Viaggi attraverso il cielo: tra visioni divine e umane vicissitudini, (Fedro, 246 A256 E) «Quaderni Bombesi», Rivista Semestrale di Filosofia e di Scienze Umane, Troilo, (2001), pp. 47-84; Vita felice umana: in dialogo con Platone e Aristotele, «La società degli individui», FrancoAngeli 20, n. 2 (2004), pp. 31-44; Il concetto di limite nella filosofia antica, «La società degli individui», 23, 2 (2005) FrancoAngeli, pp. 5-17; Un tentativo di esplorazione dei molteplici nessi delle nozioni aristoteliche di giustizia e ingiustizia, vizio e virtù, tra piano etico e piano giuridico, «Educação e Filosofia», vol. 21, n. 41 (2007), pp. 169-212; Aristotele e i profili del pudore, «Rivista di Filosofia NeoScolastica», 2-3 (2008), pp. 183-202; Lungo i sentieri della tšcnh. Alcuni tentativi di attraversamento delle figure della tecnica nella riflessione etica aristotelica, «Firmana» (Cittadella Editrice), numero speciale: La tecnica e l'umano in questione, XVII (2008), pp. 109-136.

d) Discussioni e contributi critici: Dibattito con C. J. Rowe, in C. J. Rowe, Il Simposio di Platone. Cinque lezioni sul dialogo con un ulteriore contributo sul Fedone e una breve discussione di Maurizio Migliori e Arianna Fermani, a cura di M. Migliori, Academia Verlag, Sankt Augustin 1998, pp. 99-105; Dibattito con M. Migliori, in M. Migliori, Il “Sofista” di Platone Valore e limiti dell’ontologia Cinque lezioni e una successiva discussione con Bruno Centrone, Arianna Fermani, Lucia Palpacelli, Diana Quarantotto, Morcelliana, Brescia 2007, pp. 127-138; trad. inglese: M. Migliori, Plato's “Sophist”, Value and Limitation on Ontology, Academia Verlag, Sankt Augustin 2007, pp. 135-147.